• Sonia

Bearnie “Fight for me” - A cuore aperto


Fight for me è una ballata soul-pop enormemente melodica su cui fluttua la voce penetrante di Bearnie, un brano potente intriso di sentimento che colpisce diretto nell’animo di chi ascolta.



Un’artista straordinariamente precoce


Bearnie (Bernadette Contini) è una cantante emergente, cantautrice, produttrice e ingegnera del suono. Nata a Milano da madre indonesiana e padre italiano, Alberto Contini, editore musicale, produttore e frontman della band metal italiana cult degli anni '80 Bulldozer, è cresciuta in una famiglia incredibilmente artistica e musicale, che l'ha portata a scrivere i testi delle sue canzoni a partire da quando era solo una tredicenne.

La sua educazione artistica è servita come radice del suo fiorente debutto. Infatti, scoprendo di avere un talento per la produzione e l'ingegneria del suono, l'evoluzione di Bearnie è proseguita presso il SAE Institute di Londra. Tecnicamente esperta, si è laureata in Audio Production alla tenera età di 19 anni; successivamente è tornata a Milano per costruire un home studio e iniziare la sua carriera come producer e sound engineer.



Una gemma nata dalla sofferenza


Caratterizzato da influenze che vanno dal soul e R&B al pop, il suo EP di debutto "Vanilla Pie" è un lavoro introspettivo e intimo che mette in mostra le melodie, la produzione e il talento della giovane artista nello scrivere canzoni.

Da esso è appena stato pubblicato il singolo Fight for me, una ballata soul-pop che offre una riflessione personale in cui la voce ipnotizzante di Bearnie è fusa con la melodia neo-soul. Il testo non fa altro che sbattere in faccia a cuore aperto una serie di domande con un tono persistente di delusione e sofferenza tangibile, in cui la cantante si apre con onestà mostrando le sue intenzioni e tutto ciò che ha da offrire, ma con la consapevolezza che l’altra persona probabilmente non sia in grado di fare altrettanto.


Viene così messa in risalto tutta la sua fragilità, in una sorta di guerra tra cuore e mente, con una canzone che dà la sensazione che chi la canti si sia messa a nudo, stanca, ed esiga nient'altro che onestà, dando vita ad un pezzo rilassante a primo impatto, ma struggente e agguerrito se si legge il testo. Una gemma di rara bellezza che splende scaturendo da una palpabile sofferenza interiore.






0 commenti

Post recenti

Mostra tutti