• Emanuele

PostmodernGypsies “Ages” - Atmosfera da jazz club anni ’60



Ages è infinitamente rilassante e infonde una riconciliazione con se stessi e con il mondo intero: una traccia da esperire in un ambiente accogliente, confortevole, magari mentre si gusta una bella tazza di tè caldo o di caffè. Grazie alla magia di Ages Fred e Adam ci riportano indietro nel tempo facendoci assaporare una vecchia atmosfera da jazz club anni ’60



Jazz moderno aperto alla contaminazione

PostmodernGypsies è un progetto contemporary jazz costituito da Fred Hilligardt e Adam Hilligardt, un duo padre-figlio di St. Louis (Missouri). Le loro musiche leggere e retrò con un tocco di modernità fanno riassaporare vecchie vibrazioni jazz dimenticate.

Tuttavia le loro composizioni sono aperte a svariati stili e influenze, come in Urban Pastorale e Remembering Tomorrow, che hanno caratteristiche più affini alla fusion con elementi alt-rock.

Fred e Adam riportano in auge una cultura musicale accantonata troppo velocemente negli ultimi decenni, e la riportano colorandola di un’estetica nuova, più consona alle esigenze dell’industria musicale moderna.

Il risultato è un jazz moderno, molto aperto alla contaminazione di suoni diversi che determinano tracce ballabili e orecchiabili.

Ages

Ages, a differenza di Urban Pastorale e Remembering Tomorrow, ricalca maggiormente le orme di un jazz classico.

È un brano fine ed elegante, oltre ogni canone e fuori da qualsivoglia confine spazio-temporale, composto con una tale leggiadria che trascende l’ascoltatore.

Ages è infinitamente rilassante e infonde una riconciliazione con sé stessi e con il mondo intero, una traccia da esperire in un ambiente accogliente, confortevole, magari mentre si gusta una bella tazza di tè caldo o di caffè.

Grazie alla magia di Ages, Fred e Adam ci riportano indietro nel tempo facendoci assaporare una vecchia atmosfera da jazz club anni ’60.



 



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti