• Sonia

Odelly “Mon Démon” - R&B orientale raffinato



Mon Démon, l'ultimo singolo in francese di Odelly, esprime la trasformazione da una giovane ragazza vulnerabile e tranquilla in una donna feroce e audace. Celebra il passaggio dalla paura al coraggio, dall'essere guidata a prendere il comando, in cui rompe i propri confini per diventare un'artista e una donna autosufficiente




Multietnica e raffinata

Nata in Francia, residente a Tel Aviv in Israele e cresciuta a Gerusalemme, figlia di genitori ebrei-franco-algerini che hanno vissuto in Nordafrica, Odelly è una produttrice, cantautrice, sassofonista e pianista. La sua famiglia voleva che diventasse medico ma invece suonava il piano. La sua musica è una miscela di chanson francesi, ritmi hip-hop e melodie mediorientali con cui è cresciuta.

La cultura nordafricana, tramandata dai genitori, ha avuto una presenza essenziale nell’infanzia di Odelly: le tradizionali melodie arabe in ebraico cantate da suo padre hanno trovato vita nella sua stessa musica. Dalla composizione di musica pop-jazz dall'età di 11 anni, la cantante ha cambiato il suo stile nei suoi vent’anni, in musica etnica con un tocco moderno di funk, hip hop e afro-beat. Oggi fa rivivere canzoni etniche che ascoltava da bambina tramutandoli in successi dance groovy e coinvolgendo nuove sequenze di R&B orientale. La sua musica incrocia suoni pop, trap, hip-hop e tradizionali del Medio Oriente.

Negli ultimi anni Odelly ha affinato la sua voce, il suo messaggio e il suo sound. Ha lavorato per creare musica che combinasse tutte le sue influenze: le radici algerine, le tradizioni musicali israeliane e mediorientali, il pop e l'hip-hop contemporanei e la sua lingua madre, ovvero il francese.

I suoi demoni in una canzone

Odelly crea musica sia in francese che in ebraico, mescolando culture e tradizioni nel suo unico lavoro.


Mon Démon, il suo ultimo singolo in francese, tratta il tema del parlare sempre, pur correndo il rischio che le persone potrebbero non amarti più, o pensare che non sei così gentile o intelligente. Si tratta di preoccuparsi di meno e comunicare tutto, senza la paura di esprimere sé stessi, prendendo la decisione di esprimere appunto ciò che si è. Questa traccia esprime la trasformazione da una giovane ragazza vulnerabile e tranquilla in una donna feroce e audace. Celebra il passaggio dalla paura al coraggio, dall'essere guidata a prendere il comando, Odelly rompe i propri confini per diventare un'artista e una donna autosufficiente.

Identificato come maghreb pop, la melodia ha indubbiamente di base i ritmi classici arabi con le percussioni, ma rimane moderna, conturbante e anche molto raffinata grazie alle inflessioni vocali della cantante.



 



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti