• Sonia

Ayla D'lyla “To Be A Girl” - Autostima e illusione


Con un cantato da sirena, To Be A Girl è una traccia cinematografica introspettiva e malinconica che scava negli angoli più oscuri dell'autostima, dell'illusione e delle valutazioni e i giudizi da parte degli altri



Sirena musicale

Ayla D'Lyla è un'artista discografica nata e cresciuta a New York City. Ha frequentato una scuola di arti dello spettacolo nel centro di Manhattan, dove ha trascorso le sue giornate studiando l'opera classica. Il suo personale suono differisce dal suo background classico ma trae ispirazione nella sua musica. Ayla ha iniziato a registrare nella camera da letto della sua infanzia in giovane età e da allora ha sviluppato il suo suono unico. Un suono psichedelico, sperimentale e oscuro che lascia gli ascoltatori immersi in un mondo seducente. In questa fantasia romantica e oscura, Ayla usa voci spesse e testi poetici offrendo al pubblico uno stato di evasione.

Cresciuta con radici tedesche e palestinesi, Ayla ha mostrato un vivo interesse per la musica pop tedesca sin dalla giovane età e continua a trarre ispirazione dalle sue complessità. Cantante di formazione classica, ha sempre avuto una profonda ammirazione per cantanti leggendarie come Nancy Sinatra, Dolly Parton e Cher, apprezzando la loro accattivante bellezza e il loro suono come un catalizzatore per la sua ricerca di una carriera nella musica.

Nata e cresciuta a Manhattan, la vivace scena artistica e musicale di New York ha attirato Ayla e ha ispirato un amore duraturo per la variegata comunità artistica che la città promuove. Dopo essersi diplomata alla scuola di arti dello spettacolo, ha pubblicato il suo singolo di debutto, che ha segnato una trasformazione nella sua scrittura di canzoni. Con un occhio attento ai contenuti visivi, i video di Ayla sono un mondo a parte, spesso realizzati in collaborazione con sua sorella, Malina Weissman.


To Be A Girl

Con un cantato da sirena, To Be A Girl è una traccia cinematografica introspettiva e malinconica che scava negli angoli più oscuri dell'autostima, dell'illusione e delle valutazioni e i giudizi da parte degli altri, ed è l'ultimo assaggio del crescente catalogo di canzoni emotive della cantante che mettono in mostra la sua straordinaria abilità lirica. Parlando della traccia, Ayla spiega: “Questo pezzo è una lettera a tutte le ragazze che si sono perse nel mezzo di una relazione. Spesso misuriamo la felicità in base al romanticismo che esiste o non esiste nei nostri mondi, e molti di noi tendono a perdersi vivendo in questo stato di fantasia e passione."

Riguardo al video ufficiale della canzone, Ayla aggiunge: "Il video musicale, girato da mia sorella, mostra il suo stile di ripresa grezzo e il suo senso dell'umorismo. Ama creare bellissime immagini senza sovraproduzione di ciò che vede. Adoro lo sfondo affascinante e il modo in cui ha catturato l'atmosfera malinconica della canzone".


 



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti