• Sonia

Randy MC "#StartAsianLove" - Alt pop innovativo




L’EP di debutto di Randy MC intitolato #StartAsianLove è composto da 6 singoli, in cui come caratteristiche principali ci sono una voce fluida e uno stile di scrittura fresco che risulta innovativo, mostrando anche un senso di creatività senza paura.



Un talentuoso artista dai mille volti


Randy MC, nome completo di Randy Martono-Chai è un cantante, cantautore, produttore e pianista taiwanese-americano nato a Taipei (Taiwan), dove ha vissuto fino all'età di 4 anni, fin quando la sua famiglia si è trasferita negli Stati Uniti d'America, quindi è cresciuto nel sud della California. Randy ha radici filippine, cinesi, indonesiane e spagnole ed è un artista di teatro musicale a tutto tondo, nonché un affermato cantante classico e alternative pop che si è affermato saldamente come solista professionista. Il suo movimento attuale è incentrato sulla promozione dell'amore e dell'accettazione verso la comunità asiatica in America.

Randy ha mostrato un grande interesse musicale fin dalla giovane età: ha seguito il lato musicale di sua madre e ha iniziato le lezioni di pianoforte e flauto in terza elementare; in seguito ha preso lezioni di canto in cambio di servizi di accompagnamento al pianoforte. Ha spesso suonato come accompagnatore per cori e gruppi usando questo come fonte di reddito e ha trovato il suo primo lavoro per una chiesa luterana a Moreno Valley, in California. Ha continuato a lavorare per varie denominazioni nella chiesa metodista, episcopale e cattolica. Attualmente sta lavorando per un Centro per la Vita Spirituale a Temecula (CA).

Crescendo, suo padre voleva che seguisse il campo della scienza e diventasse un medico, ma la sua tenacia e passione lo hanno spinto a continuare con la musica e in seguito si è unito al coro maschile Varsity al liceo e a un coro da camera di alto livello noto come Chamber Singers, in cui suonava il flauto nell'ensemble di fiati. Ha anche suonato il pianoforte e fatto tournée con una jazz band e oggi è un abile strumentista che suona il flauto, l'ottavino, il pianoforte e l'organo.


Una sorprendente varietà di studi


Randy ha trascorso 7 anni in Virginia e attualmente vive nel sud. Si è laureato alla Shenandoah University in musica e con una doppia specializzazione in Performance and Jazz Studies. È stato uno dei cinque studenti nella storia del conservatorio a completare la doppia specializzazione in 2 programmi musicali nel corso di soli 4 anni.

Prima di trasferirsi nel sud della California, ha sviluppato un'affinità molto acuta con l'arte occidentale, il jazz e il teatro musicale. Ha suonato con il Redlands High School Jazz Ensemble, inoltre ha partecipato all'Inland Empire Piano Festival e ha vinto la competizione costantemente. Aveva già diversificato i suoi talenti musicali in giovane età avendo diretto il suo primo musical all'età di 16 anni. Al college ha anche imparato a insegnare e ha sviluppato la sua abilità nel teatro musicale. È anche abile nella composizione e nell'arrangiamento di musica in diversi stili e ha preso lezioni di direzione.

Pur essendo inizialmente esposto alla musica classica, cristiana e gospel, Randy è passato al jazz, alla musica classica, al teatro musicale e al pop. Nel corso degli anni ha suonato ed eseguito musica hymnal, corale, jazz e classica, mentre come solista esegue principalmente musica pop alternativa con elementi di R&B, rock e jazz.





Un'immagine nuova della cultura asiatica in America


Nell'agosto 2020 l'artista ha deciso di viaggiare per il paese, in particolare nel sud, partendo dalla Virginia del Nord per finire a New Orleans, dove è rimasto per due mesi. È qui che ha scritto e lavorato su più pezzi collaborando con musicisti locali, mosso dall’ispirazione trovata in questa vibrante città, prendendo vari motivi e temi da essa. La copertina dell'EP riflette la sua risposta al movimento #StopAsianHate: vuole infatti normalizzare la cultura asiatica e asiatico-americana negli Stati Uniti.

Randy si esibisce, produce e insegna dall'età di 14 anni. Attualmente offre lezioni di musica e coaching per artisti per tutti i livelli, nonché arrangiamento e orchestrazione di spartiti musicali.

Ha anche suonato nella cover band Souled Out, una band importante e ben nota che suona prevalentemente funk e cover di alcune canzoni pop, con cui si è esibito per oltre 5 anni.

In quanto a discografia, l’artista possiede 5 singoli intitolati High, Baby Girl, Idgit, Partynauseous e Several Times a Day nel suo emergente catalogo alt-pop. Le sue canzoni sono ben pensate, con sfumature di jazz e vari elementi sincopati. Il suo EP di debutto chiamato "#StartAsianLove" è composto da 6 singoli, in cui come caratteristiche principali ci sono una voce fluida e uno stile di scrittura fresco che risulta innovativo, mostrando anche un senso di creatività senza paura. Si tratta di un progetto alt-pop pieno di sostanza, con un messaggio commovente e ispiratore che mira a cambiare le percezioni sulla cultura asiatica in America e guida verso conversazioni introspettive.


Testi onesti pieni d’amore


Baby Girl è una delle canzoni più fresche ed orecchiabili dell’EP ma è anche dotata di un testo romantico che parla d’amore, che tratta con grande cuore e genuinità:

“She doesn't know it; She shows it

There's a livin' proof of an angel on Earth

Though she's a picky eater I'll feed her anything she wants

I know we're diff'rent, but even then, she's a ten and my confidant!

Who is this girl who caught my eye?

I know I want her for the rest of my life (Oh, my Darlin' Baby)

How do I show her how much she means to me?

How do I tell her I'm her King and she’s my Queen?

I can rule the world and won't feel happy

Inherit all the titles and riches, Baby

Put a crown on my head, but I would rather instead

Fin'lly say what I've left unsaid

That you are my angel who opened my eyes

I know I want you for the rest of my life

I just might have the thing to show that you mean the world to me

I came, I saw, I conquered, Baby. Now, will you be my Queen?

“Lei non lo sa; Lei lo mostra

C'è una prova vivente di un angolo di terra

Anche se è una schizzinosa, le darò da mangiare tutto ciò che vuole

So che siamo diversi, ma lei è comunque un dieci e la mia

confidente!

Chi è questa ragazza che ha attirato la mia attenzione?

So che la voglio qui con me per il resto della mia vita,

Come posso mostrarle quanto lei significhi per me?

Come posso dirle che io sono il suo Re e lei è la mia Regina?

Posso governare il mondo e non sentirmi felice

Di ereditare tutti i titoli e le ricchezze piccola,

Mettimi una corona in testa, ma preferirei piuttosto

Dire finalmente ciò che non ho detto

Che sei il mio angelo che mi ha aperto gli occhi

So che ti voglio per il resto della mia vita,

Potrei avere la cosa per dimostrare che significhi il mondo per me

Sono arrivato, ho visto, ho conquistato, piccola. Ora, sarai la mia Regina?”

Una sonata romantica piena di messaggi d'amore che rivelano l'onestà nel raccontare i propri sentimenti attraverso la musica da parte di Randy. Parole perentorie che pongono l'accento su quanto tutto sia infinitamente piccolo al cospetto di quell'amore folle che non ammette altro se non la sua espressione.

In tutti i brani dell’EP, più o meno direttamente, viene toccato il tema dell'amore in tutte le sue sfumature: si va da quello esaltante di High all'altra faccia dell’amore, quella che fa più male, che porta con sé delusione e malinconia, ben cantata in Idgit.

#StartAsianLove comprende in tutto 6 brani per 19 minuti di sentimenti veri raccontati attraverso un flusso melodicamente memorabile.



Tracklist

01 To Know You

02 Several Times a Day

03 Baby Girl

04 High

05 Partynauseous - Radio Edit

06 Idgit







0 commenti

Post recenti

Mostra tutti