• Emanuele

Ramir “Opia” - Indie pop sognante


Opia, la nuova di Ramir, è una canzone intensa ed emozionante dall'atmosfera avvolgente grazie a una produzione accurata e a sottili effetti in backing vocals. La voce androgina scorre su un complesso strumentale sognante, dando un senso di rilassatezza.




Musica per sognatori


Ramir è un artista indipendente con sede nella piccola città di Port Arthur, in Texas. Dopo aver combattuto una lunga battaglia contro la depressione, ha trovato la sua passione e non si è mai guardato indietro.


Quando gli viene chiesto per chi fa musica, risponde: "Faccio musica per sognatori, amanti e persone che non cresceranno mai".


Dopo aver pubblicato diversi singoli nel 2020, tra cui Coffee in Paris e Letter to Her prodotti da Matt Miller & Arum, Ramir ha fatto colpo anche nel 2021. Con diversi singoli e una base di fan entusiasta, riesce sempre a essere fedele al suo pubblico e al suo messaggio di fondo.


Opia


La sua ultima Opia è una canzone intensa ed emozionante dall'atmosfera avvolgente grazie a una produzione accurata e a sottili effetti in backing vocals.


La voce androgina scorre su un complesso strumentale sognante dando un senso di rilassatezza. Ma al tempo stesso la melodia ha in suo seno una carica espressiva ed emozionale estrinsecata da una tonalità insofferente che comunica una certa instabilità.


Questo gioco di tensione-rilassatezza-instabilità oltre a rendere la melodia memorabile sembra volcerci dire anche qualcosa a livello più intimo. È una canzone che entra dentro, che colpisce nei punti deboli e che inevitabilmente conduce verso una profonda riflessione su noi stessi e sui significati intrinsechi delle cose.



 




0 commenti

Post recenti

Mostra tutti