• Sonia

Limnetic Villains “Thorium” - Atmosfere cupe, spirito generoso


L’ultimo album di Limnetic Villains, Thorium, è una raccolta di 14 tracce di musica strumentale sperimentale in cui lasciarsi trasportare dalle atmosfere allucinanti e claustrofobiche. Un'interessante esperienza mutisensoriale.



Un artista prolifico con uno sguardo al sociale


Limnetic Villains è un compositore e produttore indipendente irlandese che crea le sue tracce giocando con elementi di trip-hop, rock alternativo, trance, house, elettronica, darkwave e indie.

Ampiamente prolifico, dal 2017 pubblica mediamente un nuovo album ogni anno col suo distintivo marchio di musica elettronica sperimentale. A partire dallo scorso anno, quando la pandemia ha avuto inizio, ha deciso di usare la sua arte per mettere in piedi un piano col quale diventare parte della soluzione ai problemi del mondo: il suo progetto raccoglie infatti fondi per la ricerca sul cancro tramite Bandcamp. L’intera discografia è formata da 6 album completi e 3 EP che spaziano tra alternative rock, dark gothic, trance, indie dance, industrial ed electro a soli 10 euro, il cui ricavato andrà interamente in beneficienza. Metà di tutti i suoi guadagni musicali vengono donati alla Irish Cancer Society in aiuto della ricerca sul cancro, fino alla fine del 2021.


30 minuti di pura evasione


Il suo ultimo album Thorium, pubblicato il 28 luglio scorso, è una raccolta di ben 14 tracce di musica strumentale sperimentale. In tutto l’album mescola ritmi dark, beats lo-fi e ambient synth, dando vita ad atmosfere cupe e claustrofobiche che danno come la sensazione di essere intrappolati in un video di Marilyn Manson.

Le tracce sono nominate con titoli stravaganti e provocatori, il mood industrial è da trip allucinogeno, in un limbo tra passato e futuro, cavalcando comunque le onde della musica elettronica moderna. Il produttore polistrumentista crea tutta la sua musica da solo, contrassegnata dall’utilizzo di batteria dal vivo e sintetizzatori analogici. Se vuoi fare una buona azione aiutando la ricerca sul cancro, questo artista ti propone un interessante modo per farlo, regalandoti su per giù 30 minuti di pura evasione.








0 commenti

Post recenti

Mostra tutti