top of page
  • Sonia

Dan Howls “Bad Blood” - Energia turbolenta blues



In Bad Blood vi sono chitarre brillanti, voci audaci e una sezione ritmica implacabile, in cui la band canalizza la frustrazione e la vendetta provate nel riconoscere e poi lasciare alle spalle le relazioni distruttive




Blues australiano e festival internazionali

Dan Howls è un gruppo blues rock proveniente dalle coste di Fremantle, nell'Australia occidentale. Ha debuttato dal vivo solo cinque anni fa in un festival musicale locale di WA. Si è esibito lì da solo con nient'altro che una chitarra elettrica e uno stomp al piede, impressionando abbastanza da portare via il pubblico dell'evento votato all'Emerging Artist Award. Il premio includeva il tempo in studio che ha portato al materiale del suo primo EP. Dopo aver suonato incessantemente a Perth e Fremantle per il resto del 2016, Dan si è recato in Germania per suonare il primo festival ufficiale di Kornern e per realizzare una performance filmata per le famose Cardinal Sessions online. Al suo ritorno in Australia, Dan ha lanciato il suo EP "Howler" a un pubblico del tutto esaurito, con l'aggiunta di un'esplosiva band di supporto composta da Josh Cutler, Callum Sealamb e Julia Weller.

Dan è noto per la sua voce caratteristica. Forte e onesto. Sostenuto da una sezione ritmica nitidissima e da chitarre scintillanti. Traendo forti influenze da artisti amati come Tom Waits e The Black Keys. La musica si presta a un periodo selvaggio e ha visto la band suonare in una serie di festival e supportare headliner nazionali come Harts, The Psychedelic Porn Crumpets, Cedric Burnside e The Animals. Il team Howls ha tre nomination consecutive ai premi WAM per il miglior atto blues WA e spettacoli dal vivo regolari esauriti.

Il loro album di debutto "A Dime A Dozen" ha visto le prime dei brani Mary Lou e Mood su Triple J ed è apparso come album della settimana su RTRFM. King Si, registrata negli studi Rada da Matt Gio (produttore di Abbe Mays - Fruit e vincitore del premio WAM come "miglior produttore del 2018") è la storia oscura di un re leggendario, interpretata attraverso un tono sfocato, distorto e lucido di chitarre elettriche paludose, grande batteria e voci incredule; mostra che Dan ha mantenuto il suo stile blues grintoso mentre attacca la produzione da un punto di vista più raffinato e fluido.


Bad Blood

Il gruppo australiano ha di recente pubblicato Bad Blood, la terza e ultima uscita dell'attesissimo secondo album della band in uscita all'inizio del 2022.

Il singolo descrive il potere che una persona può avere su un'altra e il viaggio che si attraversa scoprendo la natura distruttiva della relazione (che si tratti di amici, familiari o nemici) e imparando a lasciarla andare, il luogo oscuro che l’accompagna e il cattivo sangue che ne deriva si sviluppa in qualcosa di molto più luminoso.

Chitarre brillanti, voci audaci e una sezione ritmica implacabile, in cui la band canalizza la frustrazione e la vendetta provate nel riconoscere e poi lasciare alle spalle questo tipo di relazioni.



 



bottom of page