top of page
  • Emanuele

The ATG “Demon Time” - Hip hop sublime e abissale


“Demon Time” è un album di svolta del rapper Lil Reese, interamente prodotto da The ATG. Originario di Detroit, le sue umili origini lo hanno portato a incontrare la leggenda del rap di Chicago Lil Reese. Il produttore musicale ha creato 11 tracce di buone vibrazioni esplosive in uno stile unico venato di elementi gotici d'avanguardia, con in aggiunta una traccia strumentale bonus



Musica e cinema: un legame indissolubile

Occupando uno spazio tutto suo, The ATG ha più che dimostrato di possedere lo spazio in cui l'enorme suono cinematografico interseca la tradizionale produzione hip-hop. Con uno stile costantemente unico venato di elementi gotici d'avanguardia, l'inafferrabile produttore ha iniziato a costruire dietro di sé un catalogo che parla da solo. Con umili radici nella grande area di Detroit, non impiegò molto a rendersi conto di avere tendenze creative: quella scoperta, in combinazione con la sua educazione atipica in cui era libero di seguire qualsiasi nuova passione potesse avere, lo portò direttamente al mondo dell'arte.

All'inizio, dopo aver trascorso la sua giovinezza a godersi i film classici ed entrare nello spazio della fotografia su pellicola, è stato in grado di capire che aveva un dono quando si trattava di essere naturalmente creativo. Dopo aver realizzato anche di essere uno studente veloce, si è ritrovato a cercare diverse vie di creatività, inclusa la musica come hobby, e ha scoperto rapidamente che i suoi risultati potevano reggersi da soli.


La prima svolta: Eminem

Imparando quindi quanto sia d'impatto la musica nello spazio cinematografico, l'artista si è ritrovato a sovrapporre questi elementi teatrali nella sua musica per creare un effetto simile. Ha iniziato a creare ritmi boom bap campionati e da lì è passato alla creazione delle sue composizioni, ma non passò molto tempo prima che scoprisse una nuova passione per mano di un altro nativo del Michigan: Eminem. Nel momento in cui ha sentito "Lose Yourself" per la prima volta, ATG ha sentito una parte completamente nuova di lui illuminarsi, rimasto incantato dalla sua grinta e dalla capacità di trasmettere la disperazione, nella traccia che era in netto contrasto con la musica pop sdolcinata popolare all'epoca. Una volta scoperto che la mente dietro il suono di Eminem era il leggendario produttore Dr. Dre, ATG ha studiato il suo background e ha lasciato che guidasse ulteriormente il suo suono.

"Ascoltando il suo stile ingegneristico e di produzione, la qualità sonora e la profondità delle sue produzioni, non sapevo ancora che la musica potesse suonare così", ricorda il produttore. Dedicandosi alla produzione a tempo pieno, ATG iniziò a sperimentare con i campioni, come sentiva di dover fare poiché quella particolare pratica sembrava essere comunemente praticata nel genere hip-hop. Rivisitando il suo tempo creando colonne sonore per film, ATG ha imparato a filmare la colonna sonora dopo aver iniziato a campionare, è stato il desiderio di creare i suoi "campioni" che lo ha portato a imparare da solo la composizione musicale.


Una nuova fase creativa, un nuovo inizio

ATG si è reso conto che voleva sperimentare la composizione della propria musica da inserire nella sua produzione. Trovare quel groove come produttore significava anche definire che tipo di artista voleva essere. Traendo influenza anche da luoghi più oscuri come fumetti e film del genere horror, è diventato chiaro che le sue inclinazioni più gotiche sarebbero state il motivo per cui il suo lavoro si sarebbe distinto. ATG spiega che il suo processo sembra quasi scientifico, in quanto c'è un ordine nelle sue operazioni: studia esattamente il suono a cui mira e immagina persino la storia di un progetto prima di creare un suono da abbinare. Combinando il suo interesse per la narrazione e il cinema e il suo approccio metodico alla creazione musicale, si ritrova spesso a generare suoni che trasporterebbero gli ascoltatori in un mondo creato da questi temi operistici e profondi, quasi avvolgendoli in uno stato onirico.

Poco dopo che The ATG ha iniziato ad approfondire la musica, ha collaborato con Swifty McVay dei D12 per la colonna sonora di Devil's Night "Dawn of the Nain Rouge", "Strong Enough" di Swifty McVay di D12 e "Paranoid" con GV Prakash, Omar Gooding e Sa-Roc. Quella collaborazione è diventata un punto di partenza per il produttore, che ha portato al futuro rapporto di lavoro con Omar Gooding. Un imminente progetto con il rapper Lil Reese inizia un 2022 impilato per il produttore di trap cinematografiche, terminando con oltre 50 brani in uscita nel corso del 2023. Altri lavori attuali in cantiere includono singoli successivi di TRAP CITY come "Entourage" con il cantante di Indian classical Leslee Lewis e Omar Gooding e "Trap Out" sempre con Omar Gooding.

Trovando un modo per combinare stili classici e hip-hop in un modo che nessuno ha mai fatto prima, il produttore sta creando un suono distintivo identificabile per sé stesso. Guardando al futuro, il 2023 si preannuncia come un anno cruciale per The ATG secondo una definizione inesplorata. Parlando di chi spera di essere nel prossimo anno, il produttore dice: "Col mio background e quello che ho fatto, ci sono ancora molti scettici là fuori. Spero di sorprendere le persone con ciò che verrà dopo”.


Demon Time

Con un nuovo stile minaccioso e oscuro ricco di suoni e vibes distintivi, “Demon Time” è un album di svolta del rapper Lil Reese, interamente prodotto da The ATG. Originario di Detroit, le sue umili origini lo hanno portato a incontrare la leggenda del rap di Chicago Lil Reese. Il produttore musicale ha creato 11 tracce di buone vibrazioni esplosive in uno stile unico venato di elementi gotici d'avanguardia, con in aggiunta una traccia strumentale bonus.

"Demon Time" è una produzione di classe, che fa della versatilità la sua forza: è in grado di coniugare la cultura hip-hop delle minoranze afroamericane con stili più convenzionali, le basi estranianti e malinconiche subiscono influenze dalla musica sperimentale moderna, a sua volta permeata da uno stile e un'atmosfera dark.

Una composizione oscura, malinconica che sa anche essere truce come è giusto che sia, 11 tracce per 32 minuti di immersione in un sublime hip-hop abissale.



 



bottom of page