• Emanuele

OSKA “Lousy T-shirt" - Un pop dai sentimenti contrastanti


Cresciuta in un piccolo villaggio della Bassa Austria, OSKA si è trasferita a Vienna a 18 anni per studiare il suo primo amore: la musica. Nata in una famiglia di cantanti e musicisti, ha scoperto di avere mezzi vocali importanti in giovane età.


A Vienna ha iniziato a suonare per le strade e le piazze della capitale mentre studiava anche canto pop e jazz.


Ha lavorato instancabilmente alla stesura e alla realizzazione del suo imminente debutto, affinando la sua voce per dire esattamente quello che voleva.


Dopo anni in background come supporto e partecipazione per diversi artisti, OSKA ha pubblicato “Distant Universe” all'inizio di quest'anno e subito dopo ha firmato con Nettwerk.


La sua “Lousy t-shirt” è una canzone piuttosto semplice da un punto di vista squisitamente tecnico, con una produzione lo-fi. Ciononostante, questa sua genuinità sonora risulta emozionante all’orecchio dell’ascoltatore grazie alle sue note struggenti.


Il brano in effetti è decisamente malinconico: le parole addolorate che raccontano una storia intensa finita male pongono un’importante riflessione sulla distanza che c’è tra il ricordo di una persona, plasmato dai nostri sentimenti rivelatisi ingannevoli, e l’effettiva essenza di quest’ultima.