top of page
  • Immagine del redattoreSonia

Alma Jette "Do You Remember" - Approccio evocativo


Alma Jette è Mary Bryce, che ha iniziato in un vecchio bungalow di Austin, in Texas, nello spazio e nel silenzio della pandemia, che le ha concesso il tempo di catturare un travolgente debutto da solista. Musicista di lunga data che ha collaborato a lungo a progetti intorno ad Austin, dove è cresciuta, ha creato Alma Jette ispirandosi allo spazioso pop di Cate Le Bon, alle sparse sculture di Constantin Brâncusi e alla vasta distesa del suo stato d'origine.


Il suo "I Found A Reason" è nato anche da una relazione creativa e romantica col coautore, chitarrista e produttore dell'album, Jake Miles, che condivideva il bungalow dove le dieci tracce sono state scritte e registrate interamente su nastro. Ma, quando la relazione si è conclusa nel 2023, pochi mesi dopo che la casa condivisa a Los Angeles bruciò in un incendio, Mary è stata costretta a riconsiderare le tracce che avevano registrato insieme. Ora dice che suona stranamente come un album di rottura, un futuro che non poteva essere previsto, una devastazione irregolare come il fuoco. Quindi sospendiamo la nostra convinzione che "I Found A Reason" sia popolato di canzoni d'amore.


Dopo aver condiviso il suo primo singolo da solista "Demons" il mese scorso, Mary fa uscire il suo singolo Do You Remember il 23 febbraio, mentre l'album completo arriverà il 19 aprile. Do You Remember mette in mostra il calore naturale della sua voce e l'approccio evocativo al suo modo di scrivere. Mentre ricorda i momenti teneri di una relazione, gli archi si gonfiano e i sassofoni canticchiano delicatamente, evidenziando il metodo ponderato di arrangiamento di Bryce.



 



Comments


bottom of page