top of page
  • Immagine del redattoreSonia

Tiger Del Flor "Living in the 90s" - Ispirazione retrò


La nascente star indie pop di Hollywood Tiger Del Flor produce musica che è stata descritta come "il film granuloso dei ricordi". Nata come Tigerlily, è cresciuta a Seattle come frontman di una band grunge tutta al femminile con sua sorella e sua cugina, nominata "Seattle's Best Underage Band" da Seattle Weekly. Da quando ha iniziato come artista solista, ha raccolto milioni di stream su Spotify, una base di oltre 250.000 fan su TikTok e Instagram, un'apparizione televisiva su Love Island e esibizioni al SXSW. Le sue uscite sono in cima alle classifiche di Hype Machine con elogi da parte di artisti del gusto a livello globale, oltre al supporto editoriale di playlist come "Indie Pop" di Spotify, "Fresh Finds" e "Aesthetic" e "Indie Dance" di Amazon Music.


L'artista è sempre stata ispirata dal glamour tragico della vecchia Hollywood e dal rock&roll, dal Grande Gatsby, Marilyn Monroe, la villa di Playboy, Kurt Cobain, fama e solitudine; dalla New York perduta: The Chelsea Hotel, Andy Warhol, Studio 54, The Hit Factory, Coney Island; dalla Tumblr Sad Girl Culture: film indipendenti, poesie anonime, mixtape degli anni '90, Twin Peaks, cartoline da bellissime città solitarie; dal romanticismo senza speranza: la poesia di Pablo Neruda, i baci sotto la pioggia, Moonrise Kingdom, le luci scintillanti della Torre Eiffel di notte, le storie dietro le sbiadite foto in bianco e nero sulle sue pareti. Un mondo di piacere eccessivo e lussuria, perseguitato da gioventù sprecata e cuori infranti. Una nostalgia per la bellezza senza tempo nell'effimero.


Tiger Del Flor è destinata a trasportare gli ascoltatori in un'epoca di grunge, glamour e quell'energia grezza che ha definito una generazione con il suo ultimo Living in the 90s, un brano dream pop nostalgico e cinematografico tratto dal suo prossimo EP di debutto “See Me In Hell”.


Come dice Del Flor: "Living in the 90s è stato ispirato dalle cassette VHS che i miei genitori hanno girato mentre vivevano a Seattle negli anni '90 frequentando gruppi grunge locali. I testi sono stati ispirati da film degli anni '90 come Twin Peaks e Pulp Fiction, mentre dal punto di vista sonoro è stato ispirato da band degli anni '90 come Mazzy Star e The Pixies. È un lamento per un'epoca passata, scritto dal punto di vista di una rockstar anziana, seduta in un bar a guardare indietro ai suoi giorni d'oro.



 



Comments


bottom of page